Condivido l’intervista andata in onda su Radio Radicale in data 28.03.2017 all’interno della Rubrica Divorzio Breve condotta da Diego Sabatinelli. Oggetto della riflessione è il decreto del Tribunale di Milano, sez. IX civile del 9-11 marzo con particolare riferimento alla prescrizione del percorso psicoterapico con incarico a “l’Ente Affidatario, per il tramite dei suoi Servizi Sociali e in collaborazione con i Servizi Specialistici della Asl, ciascuno per la parte di sua competenza, di avviare interventi di supporto alla genitorialità e interventi di supporto psicologico/psichiatrico per la madre e per il padre per il tempo ritenuto necessario nel solo interesse del minore.

Le Linee Guida proposte dalla British Psychological Society del 2008 sulla memoria nei procedimenti legali derivano da una revisione degli studi sulla memoria  e da un accurato approfondimento delle questioni giuridiche con particolare riferimento  all’ambito della testimonianza.

L’obiettivo delle Linee guida è fornire, a coloro che sono coinvolti nei differenti procedimenti (penale e civile), elementi dai quali partire per considerare le questioni inerenti la memoria quando essa è coinvolta nel contesto giuridico.

La pubblicazione è suddivisa in sezioni così individuate:

  1. Panoramica generale;
  2. Considerazioni giuridiche: prove e testimone esperto;
  3. Considerazioni psicologiche: la natura della memoria;
  4. Gruppi vulnerabili: bambini, altri adulti e altri gruppi;
  5. Memoria, trauma e stress;
  6. Interviste e dichiarazioni dei testimoni;

La raccomandazione degli Autori è che le Linee guida vengano utilizzate come punti chiave e non come informazioni assolute tenendo presente sia la continua evoluzione degli studi sulla memoria sia la volontà di fornire, agli esperti, basi più solide per motivare i processi decisionali.

Dopo il Protocollo per il processo di Famiglia del Tribunale di Perugia del 2014, anche il Tribunale di Brindisi ha elaborato le Linee Guida per la sezione famiglia.

Gli aspetti evidenziati nel documento prevedono la residenza, la frequentazione, l’assegnazione della casa familiare, il mantenimento, e l’ascolto del minore.

Ancora un’altra ricerca sull’importanza dei padri sul conseguente sviluppo dei figli. Dopo la tabella qui proposta, una nuova ricerca dell’Università di Oxford (Opondo et al., 2016) sostiene che la presenza della figura paterna contribuisce in maniera fondamentale alla sviluppo emotivo del figlio. La ricerca longitudinale è stata condotta su un campione di 10.440 bambini coinvolti nel progetto fin dai primi mesi di vita.

Così recita l’art. 8 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo concernente il Diritto al rispetto della vita privata e familiare: “1. Ogni persona ha diritto al rispetto della propria vita privata e familiare, del proprio domicilio e della propria corrispondenza. 2. Non può esservi ingerenza di una autorità pubblica nell’esercizio di tale diritto a meno che tale ingerenza sia prevista dalla legge e costituisca una misura che, in una società democratica, è necessaria alla sicurezza nazionale, alla pubblica sicurezza, al benessere economico del paese, alla difesa dell’ordine e alla prevenzione dei reati, alla protezione della salute o della morale, o alla protezione dei diritti e delle libertà altrui”.

Purtroppo, l’Italia spesso sembra “dimenticare” questo diritto e così, anche recentemente, il Nostro Paese è stato nuovamente condannato.

Prossimi eventi

Libri

exida copertina ebook  

About

Sara Pezzuolo, psicologa giuridica, criminologa, psicodiagnosta forense. Autrice di testi in scienze forensi. Opera su tutto il territorio nazionale. Responsabile Psicologia Giuridica gruppo di ricerca Scienze Medico Legali Sociali e Forensi. Responsabile scientifico nazionale ANFI e socia della Società di Psicologia Giuridica. Autrice di numerose pubblicazioni e contributi scientifici, docente a master, collabora nello svolgimento di consulenze e perizie con avvocati.

Ultimi articoli